Tuesday, August 7, 2012

Autovelox

Ogni settimana ricevo alcune news da un noto sito che permette di confrontare varie offerte di assicurazioni (principalmente RC auto). In tali news propongono vari (ed utili) consigli su come risparmiare, da confronti tra le varie tariffe di telefonia, a consigli su quali detrazioni sono disponibili, etc...

La news di oggi riguarda un articolo sugli autovelox, o meglio, come non diventare vittima degli autovelox.
Segue un'ottima analisi sui dispositivi che permettono di fregare gli autovelox: navigatori, applicazione per smartphone, dispositivi vari che neutralizzano o infastidiscono i rilevatori di velocità.

Il mio pensiero alla fine è stato: ma rispettare i limiti non sarebbe la "soluzione" migliore?
Non voglio essere troppo bacchettone o teutonico [*] ma il modo migliore per non prendere una multa resta quello di rispettare il codice stradale: non passare col rosso e non superare i limiti (e tante altre cose).
Se un automobilista ha fretta e infrange il codice stradale lo fa coscientemente e si deve prendere le sue responsabilità.

[*] sì, in territorio svizzero/tedesco per disattenzione, ho superato di pochissimo un limite di velocità e ho pagato la multa. Anche perchè in Svizzera e Germania non si scherza, al contrario dell'Italia (in cui si fa sempre ricorso e si sostiene che alla guida dell'auto c'era la nonna, la zia, etc...)

Friday, July 27, 2012

I migliori out-of-office (In Inglese)


Dovete partire per le vacanze e non sapete cosa mettere nel vostro Outlook come risposta out-of-office?
Ecco qualche idea divertente:
  • I am currently out at a job interview and will reply to you if I fail to get the position. 
  • I'm not really out of the office. I'm just ignoring you.
  • You are receiving this automatic notification because I am out of the office. If I was in, chances are you wouldn't have received anything at all.
  • Sorry to have missed you but I am at the doctors having my brain removed so that I may be promoted to management
  •  I will be unable to delete all the unread, worthless emails you send me until I return from vacation on 4/18. Please be patient and your mail will be deleted in the order it was received.
  • Thank you for your email. Your credit card has been charged $5.99 for the first ten words and $1.99 for each additional word in your message.
  • The e-mail server is unable to verify your server connection and is unable to deliver this message. Please restart your computer and try sending again
  • Thank you for your message, which has been added to a queuing system. You are currently in 352nd place, and can expect to receive a reply in approximately 19 weeks.
  • Hi. I'm thinking about what you've just sent me. Please wait by your PC for my response.
  • Hi! I'm busy negotiating the salary for my new job. Don't bother to leave me any messages.
  • I've run away to join a different circus. 
  • I will be out of the office for the next 2 weeks for medical reasons. When I return, please refer to me as 'Loretta' instead of 'Steve'

Monday, July 16, 2012

Che brutto sport il ciclismo

Come i miei pochi lettori avranno intuito, il mio sport preferito è il ciclismo.
L'ho praticato con assiduità fino a ottobre dell'anno scorso; poi ho "appeso la bici al chiodo" per questioni familiari (ho iniziato a convivere e soprattutto è arrivata una bellissima bimba).

Sabato scorso sono riuscito a fare la prima pedalata, dopo più di otto mesi di stop.
Ho persorso addirittura 70km con una salita (che fino ad un anno fa avrei definito "banale") di 5 km e 400m di dislivello. Una sciocchezza per un ciclista abituato a granfondo come Sportful, Maratona, Oetztaler, etc...
Ebbene... ho percorso la salita alla ben poco onorevole VAM di 800 m/h e sono arrivato in cima distrutto.

Non pensavo di perdere così tanto in così poco tempo.
Unica nota positiva: ho ripreso a pedalare.

Friday, July 13, 2012

Annessione alla Francia!

Ovviamente il titolo è deliberatamente provocatorio, e poi i francesi non mi sono mai stati simpatici.
Andiamo però a vedere cosa ha fatto Hollande in due mesi e vediamo cosa ha fatto Monti in otto mesi.

Hollande ha già varato misure per risanare i conti pubblici andando a colpire maggiormente le classi benestante e ricca (cari politici italiani, mai sentito parlare di patrimoniale?).
Come ogni buon manager e leader dovrebbe fare, ha dato l'esempio in prima persona tagliandosi lo stipendio del 30%.
In Italia Monti ha colpito principalmente i tanti che faticano ad arrivare a fine mese, aumentando tasse e lasciando a casa decine (centinaia?) di migliaia di esodati. La tanto osannata spending review è una porcata immonda che serve a ben poco. Per quanto riguarda i tagli ai costi della cosa pubblica (ed in primis della politica) si trova sempre qualche cavillo per rimandarli alla prossima legislatura (e quando sarà il momento si troverà qualche altro cavillo per rimandare ulteriormente).


Di recente Hollande ha espresso tutta la sua perplessità su un'opera inutile e costosa come il TAV.
In Italia si usa l'esercito (sono costi, e pure elevati) per mandare avanti i cantieri e pestare chi manifesta contro.

Ieri Hollande ha contestato il taglio di 8000 posti di lavoro (due stabilimenti produttivi) del gruppo PSA (Peugeot Citroen).

In Italia, abbiamo invece un manager (Mister maglioncino e barba incolta) strapagato che ha usato i soldi concessi dallo stato italiano alla Fiat nei decenni passati per comprare un'azienda straniera, creare un gruppo multinazionale e delocalizzare. Da un punto di vista aziendale nulla da eccepire (persegue il massimo guadagno, anche a scapito della società), ma da un politico che deve fare gli interessi della nazione mi aspetto più tutela del lavoro e dei lavoratori italiani.

Caro Monti, hai iniziato a governare parlando di equità e di emergenza.
Ad oggi i risultati sono stati solo macelleria sociale e futuro ancora più incerto per chi già prima non stava bene.

Perchè non prendi un po' di coraggio e segui l'esempio di Hollande?
E magari provi a risolvere i grandi problemi dell'Italia (evasione, mafia, corruzione).
E' ora di far ripartire l'Italia, ma per davvero!

Wednesday, May 9, 2012

Phrack 68 released!

Segnalo (in gran ritardo) ai miei pochi (sfortunati) lettori, l'uscita del numero 68 di Phrack, storico magazine online (risale al 1985) di riferimento per tutto ciò che concerne hacking phreaking e queste "robacce" qua...

Friday, May 4, 2012

Benvenuta al mondo!


Dopo anni di blog mantenuto male,
Dopo anni in cui Internet si è trasformato ed ha trasformato la società,
Dopo anni in cui ho sempre evitato i social network (e continuerò così il più a lungo possibile),
riparto da zero con un nuovo blog, strumento ormai forse antiquato per come è la Rete oggi.
Ma questo periodo segna una svolta fondamentale della mia vita e con questo post voglio comunicarla.

Un "benvenuta al mondo" alla piccola Mariasole.


Io e la mamma Ilaria ti auguriamo una vita splendida e piena di soddisfazioni.
E ci saremo sempre per te.